Borgo Treviso 22, 35013 Cittadella (PD) Tel: +39 049 5970020 Email: info@abopportunity.it

Settore agroalimentare italiano 2020: tiene, nonostante tutto – ABO News

Settore agroalimentare italiano 2020: tiene, nonostante tutto – ABO News
6 Gennaio 2021 Pier

6 Gennaio 2021

Nonostante l’Annus horribilis appena concluso per i settori dell’export italiano, il settore dell’agroalimentare e delle bevande conclude l’anno con un segno debolmente positivo (+3,6%), con un giro d’affari intorno ai 14 miliardi di euro.

L’obiettivo del settore agroalimentare della nostra penisola era quello di raggiungere i 50 miliardi di export nel 2020. Sogno che, purtroppo, si è infranto per causa di forza maggiore, ma obiettivo che è già stato nuovamente calendarizzato.
Nonostante tutto, in ambito food&beverage l’Italia è (ed è rimasta) la 5° potenza mondiale in ambito export, dopo Stati Uniti, Germania, Paesi Bassi e Francia.
La chiusura di molte attività ricettive e di ristoranti in tutto il mondo ha portato immancabilmente ad una restrizione delle richieste.

Il 2020 si era aperto con segno positivo per le esportazioni, nei primi 90 giorni.
Lo stop forzato (e certamente non voluto), ha caratterizzato il segno negativo della voce export del Made in Italy per il trimestre aprile-maggio-giugno, oltre che, di riflesso, un crollo delle importazioni.

Gli scambi agroalimentari hanno però mostrato una debole ripresa già da giugno 2020.
Analizzando i dati Istat, si può vedere che i prodotti maggiormente colpiti dalle restrizioni sono stati quelli di carne e prodotti ittici, oltre al caffè e al vino, fino a luglio 2020.
A bilanciare il dato ci hanno pensato pasta, prodotti e snack salati, olio e conserve, tutti leader nelle richieste da oltre confine.
Boom vero e proprio è stato fatto dai prodotti da forno (+15% su base annua). Frutta ed ortaggi hanno chiuso l’anno con un +6% annuo, oltre ad un timido +1% per i prodotti latteario caseari.

Da metà anno si è assistito ad un notevole balzo in avanti dell’export verso i Paesi Extra Europa (e non solo nel settore agroalimentare), alcuni con doppia cifra. Mete preferite per i nostri prodotti sono stati il Giappone e l’Oceania, a cui sono seguiti i vicini di casa (Francia, Germania e Austria).
Verso fine anno, inoltre, si sono riaffacciati a chiedere prodotti i Paesi del Medio Oriente del Nord Africa.
Emilia Romagna, Veneto e Lombardia sono state le regioni che più hanno esportato nel 2020, a cui seguono Piemonte, Campania e Toscana.

Le basi per un ottimo 2021 ci sono. Ora sta alle aziende della nostra penisola saperle cogliere e navigare a vele spiegate per recuperare terreno e, perché no, scalzare qualche posto a livello mondiale.

Restiamo in contatto:

A.B.O. Around Business Opportunity
Tel. 049 59 700 20
Mail: info@abopportunity.it

    Richiedi maggiori informazioni / Request information

    Leggi la nostra / Read our Privacy Policy

    Ho letto e acconsento / I have read and Agree to the - Privacy Policy

    I'm not a robot

    * Informazione necessaria / Information necessary

    × Come possiamo aiutarti?