Borgo Treviso 22, 35013 Cittadella (PD) Tel: +39 049 5970020 Email: info@abopportunity.it

CCIAA di Pisa 2022-73. Finanziamento a fondo perduto sotto forma di voucher alle imprese per servizi di internazionalizzazione

Area Geografica:

CCIAA di Pisa

Scadenza:

10/11/2022

Beneficiari:

Possono beneficiare dell’intervento camerale le PMI, loro reti e consorzi che, al momento della presentazione della domanda di contributo, risultino:

a) iscritte al Registro delle Imprese della Camera di Commercio di Pisa ed aventi la sede o unità locale oggetto dell’investimento nella Provincia di Pisa;

b) siano iscritte alla Piattaforma del progetto “SEI – Sostegno all’Export dell’Italia” (www.sostegnoexport.it), avendo immesso la password dedicata: progettosei;

c) operanti in qualsiasi settore economico, con l’eccezione di quello del Turismo;

d) abbiano usufruito di un export check-up e/o siano in possesso di un Piano export, ottenuto nell’ambito del progetto SEI, a seguito di iscrizione alla piattaforma del Progetto;

e) che siano in regola con l’obbligo di iscrizione di una casella di posta elettronica certificata (PEC) attiva e funzionante al Registro imprese

Settori

Servizi/No Profit, Industria, Cultura, Commercio, Artigianato, Agroindustria/Agroalimentare, Agricoltura

Interventi ammessi

I voucher di cui al presente bando sono concessi per attività avviate successivamente al 01/01/2022, finalizzate all’attuazione della propria strategia di internazionalizzazione in coerenza a quanto riportato nel Report di export check-up e/o nel Piano export.

In particolare, sono ammesse a contributo le seguenti tipologie di servizi:

a) percorsi di rafforzamento della presenza all’estero:

• i servizi di analisi e orientamento specialistico per facilitare l’accesso e il radicamento sui mercati esteri, per individuare nuovi canali, ecc.;

• il potenziamento degli strumenti promozionali e di marketing in lingua straniera, compresa la progettazione, predisposizione, revisione, traduzione dei contenuti di cataloghi/brochure/presentazioni aziendali;

• l’ottenimento o il rinnovo delle certificazioni di prodotto necessarie all’esportazione nei Paesi esteri o a sfruttare determinati canali commerciali (es. GDO);

• i servizi di assistenza specialistica sul versante legale/organizzativo/contrattuale/fiscale legata all’estero;

• l’accrescimento delle capacità manageriali connesso all’internazionalizzazione dell’impresa attraverso attività formative a carattere specialistico;

• lo sviluppo delle competenze interne attraverso l’utilizzo in impresa di temporary export manager (TEM) e digital export manager in affiancamento al personale aziendale (D-TEM)

b) lo sviluppo di canali e strumenti di promozione all’estero (a partire da quelli innovativi basati su tecnologie digitali):

• la realizzazione di “virtual matchmaking”, ovvero lo sviluppo di percorsi (individuali o collettivi) di incontri d’affari e B2B virtuali tra buyer internazionali e operatori nazionali, anche in preparazione a un’eventuale attività incoming e outgoing futura;

• l’avvio e lo sviluppo della gestione di business on line, attraverso il corretto posizionamento su piattaforme/ marketplace/ sistemi di smart payment internazionali;

• progettazione, predisposizione, revisione, traduzione dei contenuti del sito internet dell’impresa, ai fini dello sviluppo di attività di promozione a distanza;

• la realizzazione di campagne di marketing digitale o di vetrine digitali in lingua estera per favorire le attività di e-commerce;

• partecipazione ad eventi promozionali (esclusi mostre e fiere in Italia ed all’estero) organizzati da ICE Agenzia, Camere di Commercio Italiane all’estero, Promos Italia scrl;

• la realizzazione di attività ex-ante ed ex-post rispetto a quelle di promozione commerciale (compresa quella virtuale), quali: analisi e ricerche di mercato, per la predisposizione di studi di fattibilità inerenti a specifici mercati di sbocco; ricerca clienti/partner, per stipulare contratti commerciali o accordi di collaborazione; servizi di follow-up successivi alla partecipazione, per la finalizzazione dei contatti di affari.

Le attività oggetto dell’investimento devono essere realizzate, pena di inammissibilità, dal Sistema camerale italiano (Camere di commercio, loro agenzie, Camere di Commercio Italiane, Camere di Commercio estere in Italia), ICE Agenzia, SACE, SIMEST e da professionisti che operano in forma organizzata singola, associata, societaria, cooperativa quali, ad esempio, centri servizi, società di consulenza, studi tecnici e di consulenza, cooperative, consorzi.

Agevolazione:

I voucher di cui al presente Bando sono concessi nella misura del 50% delle spese riconosciute come ammissibili e regolarmente documentate, fino ad un massimo di € 5.000,00. L’investimento minimo ammissibile a contributo deve essere pari € 2.000,00

Specifiche:

Il presente bando prevede, a tal proposito, l’erogazione di voucher per la fruizione di servizi di supporto all’internazionalizzazione individuati nell’ambito dei piani export. I voucher sono concessi secondo l’ordine cronologico di arrivo delle domande in base alla disponibilità del bilancio camerale, fino ad esaurimento fondi.


    Richiedi maggiori Informazioni

    Acconsento il trattamento dei dati personali *

    Non sono un robot

    * Informazione necessaria alla compilazione del form
    Consulta la Privacy Policy per la Tutela Obbligatoria dei Dati Personali

    ProjectIncentivi
    0000
    × Come possiamo aiutarti?