Borgo Treviso 22, 35013 Cittadella (PD) Tel: +39 049 5970020 Email: info@abopportunity.it

Nuove procedure di rilascio dei certificati di circolazione per le merci – ABO News

Nuove procedure di rilascio dei certificati di circolazione per le merci – ABO News
13 Luglio 2020 Pier

8 luglio 2020

Dal 22 luglio 2020, termine prorogato causa COVID-19, verranno attuate le modifiche di rilascio dei certificati di circolazione EUR1, EUR MED e ATR, documenti che attestano l’origine preferenziale della merce e consentono di ridurre o addirittura annullare i dazi doganali previsti per gli scambi commerciali tra UE e Paesi Terzi.

L’entrata in vigore era prevista per il 21 giugno, ma con circolare n. 16/D del 17 giugno 2020, l’Agenzia delle Dogane ha comunicato la proroga del termine di previdimazione certificati EUR 1.

Tali cambiamenti si sono resi necessari per adeguare le procedure doganali alle mutate condizioni di svolgimento degli scambi commerciali.

A partire dal 22 luglio, quindi, per avere un certificato sarà necessario attivare un iter amministrativo, con istanza motivata e documentata e conseguente provvedimento di rilascio (o di diniego).

Gli operatori dovranno richiedere, allegando la documentazione giustificativa del carattere originario preferenziale della merce, l’emissione del certificato EUR.1 (o EUR-MED o A.TR.) nei giorni precedenti a ogni singola esportazione. Va ricordato che gli Uffici delle Dogane hanno a disposizione 10 giorni per processare la richiesta.

La nuova procedura prevede:

  • – Presentazione in dogana di domanda di certificato, con prova dell’origine preferenziale dei prodotti;
  • – Istruttoria della dogana;
  • – Rilascio del certificato di circolazione.

La dichiarazione di origine può essere compilata da qualsiasi esportatore per prodotti esportati con valore inferiore a 6.000,00.

Secondo quanto riportato nella nota protocollo 91956/RU del 26 luglio 2019 la prova dell’origine della merce può essere data anche con autocertificazione rilasciata da:

  • – dall’esportatore autorizzato;
  • – dall’esportatore registrato al sistema REX (al momento prevista solo nell’accordo UE-Canada ed UE-Giappone);
  • – da qualsiasi esportatore ancorché non autorizzato/registrato per ogni spedizione il cui valore totale non superi 6.000 euro su fattura o altro documento commerciale.

Per gli importi superiori è necessaria la qualifica di esportatore autorizzato, (ovvero l’iscrizione al sistema REX) rilasciata dalle autorità doganali a seguito della presentazione della domanda da parte dell’azienda.

Grazie a questo nuovo iter, ne conseguono dei vantaggi per l’esportatore autorizzato il quale, tramite autodichiarazione, può attestare direttamente sulla fattura l’origine dei prodotti esportati nei Paesi con cui l’UE ha sottoscritto accordi preferenziali, senza attendere il rilascio del certificato dalla dogana.

Tale figura rappresenta una concreta agevolazione in quanto porta all’eliminazione dei tempi di attesa in dogana e l’azzeramento dei costi per il rilascio del certificato.

Restiamo in contatto:

A.B.O. Around Business Opportunity
Tel. 049 59 700 20
Mail: info@abopportunity.it

Richiedi maggiori informazioni / Request information

Leggi la nostra / Read our Privacy Policy

Ho letto e acconsento / I have read and Agree to the - Privacy Policy

* Informazione necessaria / Information necessary

× Come possiamo aiutarti?