Borgo Treviso 22, 35013 Cittadella (PD) Tel: +39 049 5970020 Email: info@abopportunity.it

Imprese italiane – l’utilizzo dei bandi come utili strumenti aziendali – ABO News

Imprese italiane – l’utilizzo dei bandi come utili strumenti aziendali – ABO News
3 Maggio 2020 Pier

1 Maggio 2020

 

Che siano presentati come bandi o contributi, la cosa certa è che questi strumenti sono un grandissimo aiuto per le Imprese italiane, aventi l’obiettivo di favorire lo sviluppo del tessuto imprenditoriale.
Possono offrire diversi strumenti: dai contributi a fondo perduto, ai finanziamenti agevolati, fino agli strumenti di investimento, in diverse percentuali e massimali.

Esistono però alcune regole basilari che ogni Azienda dovrebbe seguire, ogniqualvolta pensi di approcciarsi ad un bando, al fine di evitare di incorrere poi in spiacevoli sorprese.
Per prima cosa va letto attentamente tutto il testo, meglio se con l’aiuto di un esperto e competente in materia, comprendendo anche la modulistica e gli allegati, non soltanto la scheda sintetica come spesso succede.
Una volta constatato che il bando rientra nella propria competenza territoriale (nazionale, regionale o comunitaria) e che si rientra tra i soggetti beneficiari nominati (PMI, Micro Impresa, Grande Impresa, Associazioni/Onlus/Consorzi etc.), vanno verificati che il proprio codice ATECO aziendale, numero di 6 cifre, rientri correttamente nel bando, nonché la data di scadenza dello stesso.
Se questi primi punti sono in regola, allora si può procedere con il controllare gli ambiti di investimento, i settori interessati e quali sono le spese ammissibili.
Non tutte, infatti, possono essere oggetto di agevolazione.
Alcuni contributi puntano ad acquistare nuovi macchinari aziendali, altri ad assumere nuovo personale o formare quello esistente, altri ancora a partecipare a mostre o fiere nazionali o internazionali, a spesare operazioni di consulenza e di marketing, e così via.

Ogni Impresa può accedere anche a più di un contributo, ovviamente controllando di rientrare nei massimali previsti e concessi dal Regolamento.
Importante è essere scrupolosi e precisi, revisionare più volte il proprio progetto ed affidarsi sempre a persone competenti.
Non è difatti semplice “scrivere” un bando. Possiamo dire che una semplice virgola, a volte, può giocare l’assegnazione o meno del contributo.

#ABOnonsiferma

Restiamo in contatto:

A.B.O. Around Business Opportunity
Tel. 049 59 700 20
Mail: info@abopportunity.it

Richiedi maggiori informazioni / Request information

Leggi la nostra / Read our Privacy Policy

Ho letto e acconsento / I have read and Agree to the - Privacy Policy

* Informazione necessaria / Information necessary

× Come possiamo aiutarti?