Borgo Treviso 22, 35013 Cittadella (PD) Tel: +39 049 5970020 Email: info@abopportunity.it

I trend del Made in Italy per aree – ABO News

I trend del Made in Italy per aree – ABO News
5 Gennaio 2021 Pier

5 Gennaio 2021

“Export italiano: il motore della ripartenza – Dopo l’impatto del Covid-19 nel 2020, l’export nazionale tornerà a risalire: verso quota 510 miliardi nel 2023 (+9,3% nel 2021 e +5,1% in media nel biennio successivo)”
Queste, in tre righe, le previsioni di SACE-SIMEST per il Made in Italy alla luce dalla ripresa post Pandemia che ha colpito il mondo intero.

Il Rapporto annuale sull’export di SACE, presentato lo scorso settembre, conferma il ruolo cruciale dei Mercati Esteri per le Aziende Italiane e per la ripresa dell’economia nazionale.

A seguito della restrizione subita dal nostro Export nel 2020 per la pandemia, nonché una eredità del 2019 con dati scoraggianti (commercio internazionale in rallentamento, come il PIL interno, nonché l’instabilità politica), la fine dell’anno ha visto una restrizione tendente ad un -11%.
Un dato sconfortante che non veniva registrato dal 2009 per le nostre imprese.

 

SACE, però, prevede una ripresa relativamente rapida già dal 2021 per le esportazioni italiane (+9,3%), con una crescita media nei due anni successivi del 5,1%.
Secondo queste previsioni, nel 2021 le esportazioni italiane di beni arriveranno al 97% circa del valore segnato nel 2019, un recupero pressoché totale dopo la caduta dello scorso anno.

La ripartenza presenterà una eterogeneità in merito alle aree geografiche.

In Europa, la ripresa, iniziata nel corso degli ultimi mesi del 2020, le apparecchiature mediche la faranno da padrone in Germania; mentre tutto il comparto del solare e delle rinnovabili sarà trainante per i Paesi del Nord Europa, dove il tema della sostenibilità è molto sentito.
L’export italiano proseguirà a tamburo battente anche nell’Europa emergente e nell’area CSI dove
le vendite dei prodotti del Made in Italy riusciranno a superare i livelli del 2019 già dall’anno in corso. Come settori, oltre a quello dell’agroalimentare, che la farà da padrone, va menzionato il settore della sanità in Russia, nonché quello delle infrastrutture e delle costruzioni in Ucraina.

 

Il Nord America darà vita ad una contrazione (tra Stati Uniti e Canada) che si aggirerà intorno al 10%
Tra i settori a maggior potenziale troviamo la farmaceutica (primo mercato farmaceutico del mondo) e alimentari e bevande, a conferma del secondo mercato di sbocco per alimentari e bevande della nostra Penisola.
Un mercato, comunque, che non permetterà di superare i livelli pre-crisi prima del 2022.

L’area Medio Oriente e Nord Africa – nonostante il calo del prezzo del petrolio – sarà la più ricettiva per i prodotti del Made in Italy.
E di questo ne siamo già stati testimoni nel corso degli ultimi mesi del 2020.
Il recupero del 2021 si aggirerà intorno al +10%. Tra i settori, dove ovviamente troviamo il food & beverage, meritano una menzione quello sanitario (Arabia e Qatar), quello delle energie rinnovabili (Qatar e Marocco), delle infrastrutture in Qatar ed Oman, delle costruzioni e dell’interior in Qatar.

In India i dati di ripresa sono lenti, ma con trend positivo. In questo Paese, le aziende dei settori food & beverage, sanitario ed infrastrutture possono avere più chances rispetto agli altri settori.

In Asia si prevede un aumento dell’export italiano verso l’area del 9%.
Settori come sanità e farmaceutico in Cina; energie rinnovabili in Thailandia; e alimentari e bevande in Giappone.

In America Latina, è prevista una ripresa media del 7,5% per il 2021.
In Brasile cresce l’interesse in farmaci e dispositivi medicali innovativi, infrastrutture in Messico, trasformazione alimentare in Cile, energie rinnovabili in Colombia, dove il Governo sta puntando su solare ed eolico.

L’Africa Subsahariana segnerà un arretramento ma tra i comparti a maggior potenziale vi sono: energia elettrica e rinnovabili, oltre al sanitario in Sudafrica, infrastrutture in Senegal, infrastrutture di trasporto in Ghana.

Restiamo in contatto:

A.B.O. Around Business Opportunity
Tel. 049 59 700 20
Mail: info@abopportunity.it

    Richiedi maggiori informazioni / Request information

    Leggi la nostra / Read our Privacy Policy

    Ho letto e acconsento / I have read and Agree to the - Privacy Policy

    I'm not a robot

    * Informazione necessaria / Information necessary

    × Come possiamo aiutarti?