Borgo Treviso 22, 35013 Cittadella (PD) Tel: +39 049 5970020 Email: info@abopportunity.it

Expo 2020 Dubai svela il Padiglione delle Donne – ABO News

Expo 2020 Dubai svela il Padiglione delle Donne – ABO News
6 Luglio 2021 Pier

6 Luglio 2021

 

Expo 2020 Dubai riafferma il suo impegno per l’uguaglianza di genere e l’emancipazione delle donne, svelando contenuti creativi e programmi per il Padiglione delle Donne, in collaborazione con Cartier che celebrerà le donne responsabili del cambiamento in tutto il mondo.  

 Expo 2020 Dubai è la prima esposizione mondiale dal 1900 ad avere un padiglione autonomo dedicato alle donne.
Spinti dalla convinzione comune che gli obiettivi di sviluppo sostenibile globali (SDG) e le aspirazioni per un mondo pacifico e prospero non possono essere raggiunti senza l’uguaglianza di genere e l’emancipazione delle donne, Expo 2020 e Cartier si uniranno per ricordare al mondo che la piena ed equa partecipazione delle donne in tutti i campi è essenziale per costruire un mondo più equo e giusto.
Nell’ambito della mostra intitolata “Nuove prospettive”, il Padiglione delle Donne inviterà i visitatori a riconoscere il ruolo centrale che le donne, conosciute e sconosciute, hanno svolto nel corso della storia, fino al presente. 

 Reem Al Hashemy, Ministro di Stato per la Cooperazione Internazionale degli Emirati Arabi Uniti e Direttore Generale, Expo 2020 Dubai, ha dichiarato: “La comunità internazionale ha compiuto progressi nell’uguaglianza di genere e nell’emancipazione delle donne, ma c’è ancora molto da fare. Accogliendo visitatori da tutto il pianeta e da ogni ceto sociale, Expo 2020 Dubai è una piattaforma unica e potente che attirerà la necessaria attenzione su questo problema”. 

 L’uguaglianza di genere e l’emancipazione delle donne sono stati un principio centrale degli Emirati Arabi Uniti sin dagli inizi, 50 anni fa, come evidenziato dalle iniziative di grandi leader femminili come HH Sheikha Fatima bint Mubarak, presidente dell’Unione generale delle donne (GWU), presidente del Consiglio Supremo per la Maternità e l’Infanzia, e Presidente Supremo della Fondazione per lo Sviluppo della Famiglia (FDF) e Sua Altezza Sheikha Hind bint Maktoum bin Juma Al Maktoum, moglie di Sua Altezza lo Sceicco Mohammed bin Rashid Al Maktoum, Vice Presidente, Primo Ministro e Sovrano di Dubai. 

 Il Padiglione delle Donne si pone, nel corso di EXPO, di raggiungere un importante risultato: far luce sull’impatto delle donne nel mondo, lanciando la sfida che riguarda il riconoscere ciò che trattiene le donne.
Cyrille Vigneron, Presidente e CEO di Cartier International, ha dichiarato: “Poiché la disuguaglianza di genere persiste e continua a influenzare la vita delle donne, è sempre più imperativo mostrare unità e solidarietà nella promozione dell’emancipazione femminile. Siamo onorati di portare il nostro sostegno di lunga data e le donne ricambiano collaborando con Expo 2020 Dubai e presentando il Padiglione delle donne a un pubblico veramente globale“. 

Il sottosegretario generale delle Nazioni Unite e direttore esecutivo di UN Women, Phumzile Mlambo-Ngcuka, difensore e attivista per i diritti delle donne, l’emancipazione delle donne e l’uguaglianza di genere, ha dichiarato: “Applaudo agli Emirati Arabi Uniti per aver dedicato uno spazio ai milioni di visitatori di Expo 2020 Dubai per conoscere i ruoli cruciali che le donne svolgono, dalle comunità alla scena mondiale, pur riconoscendo le sfide che devono ancora affrontare ogni giorno“.
Ispirandosi ai riferimenti dell’eredità creativa di Cartier, l’architetto francese Laura Gonzalez reinventa la parte superiore della facciata del padiglione, insieme all’artista di Dubai Kholoud Sharafi e alla light designer francese Pauline David.
L’artista multidisciplinare internazionale El Seed utilizza la calligrafia araba per diffondere il messaggio di pace, unità e per sottolineare i punti in comune dell’esistenza umana, la sua opera unica trasforma la parte inferiore della facciata del padiglione.
Nadine Labaki, attrice libanese e prima regista araba donna nominata all’Oscar nella categoria Miglior film straniero per la potente Cafarnao, dirigerà il filmato introduttivo del Padiglione delle Donne, evidenziando il manifesto del marchio “quando le donne prosperano, l’umanità prospera“.
Mélanie Laurent, attrice, sceneggiatrice e regista francese, occupa il secondo piano del padiglione per curare una mostra immersiva che promuove dialoghi tra campi culturali, artistici e sociali in tre sezioni. 

Durante i sei mesi di Expo, il Padiglione delle Donne ospiterà una serie di eventi, programmi e dialoghi significativi. 

× Come possiamo aiutarti?