Borgo Treviso 22, 35013 Cittadella (PD) Tel: +39 049 5970020 Email: info@abopportunity.it

Esportare food all’estero: Un piccolo vademecum – ABO News

Esportare food all’estero: Un piccolo vademecum – ABO News
10 Dicembre 2018 Pier

10 Dicembre 2018

Esportare food all’estero: Un piccolo vademecum

 

Senza alcun dubbio il cibo italiano è considerato, nel mondo, uno dei migliori in termini di qualità, con un’immagine ed una storia da secoli positive.
Molte aziende dispongono di buoni prodotti, ricercati ed apprezzati all’estero.
Perché non tentare allora farli entrare strategicamente nei mercati oltre confine?

Esistono alcune strategie principali da seguire per avventurarsi all’estero senza rischi per l’impresa, così come esistono pochi ma fatali errori da evitare per esportare con successo.
In primis, sicuramente il prodotto da esportare dovrà essere di ottima qualità.

Bisognerà poi documentarsi sui Paesi più adatti, e valutare, attraverso un’analisi prodotto, i possibili sbocchi del prodotto sul mercato.
Sembra un punto scontato, ma non lo è.
Spesso le PMI rimangono per anni diffidenti nell’andare all’estero, per poi catapultarsi e cercare di piantare più paletti possibili.
Ma spesso gli Imprenditori dimenticano la regola base: ogni Paese è diverso dall’altro.
Meglio focalizzare, quindi, le proprie risorse in un solo Paese per volta, partendo da quello che possa offrire alte possibilità di riuscita della missione.

L’azienda deve essere pronta a presentarsi all’estero. Un buon sito internet multilingua (almeno italiano/inglese), un catalogo prodotti bilingue e ben strutturato, nel pieno rispetto delle regole locali, ed un listino prezzi che già consideri il Paese di destinazione, fungeranno da biglietto da visita perfetto.

Occorre poi ricercare e contattare, solitamente attraverso apposite società di servizi, gli esportatori piuttosto che un’azienda distributrice disposta a comprare i prodotti per rivenderli o a fungere da agente in loco.
Punto successivo di studio sarà il packaging: un buon packaging, studiato, elegante e rispettoso dei canoni locali è, già da solo, il miglior strumento di presentazione di vendita di un prodotto.
Essenziale essere a conoscenza poi delle conformità delle etichette e di eventuali certificazioni necessarie.

Errato poi pensare che all’estero debba essere tutto “facile” o gratis.
Se si vuole costruire qualcosa di solido, anche all’estero è necessario investire nel marketing dei propri prodotti, proprio come in Italia.

Strategico anche far conoscere e vendere i propri prodotti online, metodologia usata ed apprezzata molto all’estero.
Dall’altro canto, se con internet si può arrivare a chiunque stando dietro ad una scrivania, è comunque vero che non c’è nulla di migliore che un incontro di persona, programmando una agenda appuntamenti o partecipando ad una fiera.

Nulla è troppo facile nel mondo del commercio, ma con il prodotto giusto e le conoscenze adeguate, facendosi assistere da esperti nel settore delle esportazioni e che ben conoscano il mercato di riferimento, ogni PMI può pensare di farcela.

–> Visita la pagina dedicata al Summer Fancy Food 2019

dal 23 al 25 giugno 2019

Il più grande evento per il Nord America nel settore Food & Beverage

__________________________

Per Info:
A.B.O. Around Business Opportunity
Tel. 049 59 700 20
Mail: info@abopportunity.it

× Come possiamo aiutarti?