Borgo Treviso 22, 35013 Cittadella (PD) Tel: +39 049 5970020 Email: info@abopportunity.it

CIBO MADE IN ITALY: DOP E IGP TRAINANO L’EXPORT – ABO NEWS

CIBO MADE IN ITALY: DOP E IGP TRAINANO L’EXPORT – ABO NEWS
7 Luglio 2018 Pier

6 Luglio 2018

CIBO MADE IN ITALY: DOP E IGP TRAINANO L’EXPORT – ABO NEWS

Le Indicazioni Geografiche (IGP) continuano a rappresentare un fattore chiave della crescita del Made in Italy nel mondo, con un valore all’export di 7,8 miliardi di euro nel 2017, pari al 21% delle esportazioni del settore agroalimentare, e un trend positivo che sfiora il 9,6%.

L’Italia, leader mondiale per numero di DOP e IGP con 814 prodotti Food & Wine ha raggiunto i 13,8 miliardi di euro di valore della produzione, per una crescita del 2,6% su base annua e un peso del 10% sul fatturato totale dell’industria agroalimentare nazionale.

Il sistema DOP e IGP in Italia garantisce qualità e sicurezza anche attraverso una rete che nel 2016 contava 247 Consorzi di Tutela riconosciuti da Mipaaf (Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali) e oltre 162mila interventi annui, in Italia, all’estero e sul web, effettuati da Organismi di controllo pubblici.

La ricaduta del valore economico delle filiere DOP IGP nelle province italiane, conferma una forte concentrazione soprattutto nelle aree del Nord-Est e Nord-Ovest, con il 20% delle province italiane che copre oltre l’80% del valore economico complessivo.

Nel comparto agroalimentare, le province di Parma, Modena e Reggio Emilia confermano l’importanza della Food Valley emiliana, grazie al numero di filiere DOP e IGP nel territorio, ma soprattutto all’entità del valore economico delle maggiori produzioni (Parmigiano Reggiano DOP, Prosciutto di Parma DOP e Aceto Balsamico di Modena IGP).

Anche il settore lattiero caseario ha avuto un grosso impulso grazie all’introduzione, da aprile 2018, dell’obbligo di indicare la provenienza del latte in etichetta.

Tra i formaggi che caratterizzano l’export delle aziende italiane troviamo, tra gli altri, gorgonzola, pecorino romano e mozzarella di bufala campana.

Grana Padano e Parmigiano Reggiano generano da soli il 22% dell’export dei formaggi italiani nel Mondo.

Tra le nazioni che più amano i formaggi Made in Italy troviamo la Francia (20% della nostra produzione lattiero-casearia), seguita da Germania, Regno Unito, USA, Paesi Bassi e Confederazione Elvetica.

Nel comparto Wine è il “sistema Prosecco” a determinare invece il maggiore impatto sul territorio di Treviso e Verona, alle quali seguono Siena, Cuneo, Asti e Firenze.

Nel primo trimestre 2018 le esportazioni agroalimentari in genere sono aumentate del 3%, segnando un record storico e sfiorando per la prima volta il valore di 10 miliardi di euro, ottimo risultato che conferma la potenzialità del Made in Italy a tavola per la ripresa economica ed occupazionale del Paese.

–> Visita la pagina dedicata alle Fiere internazionali per il FOOD:


Per Info:
A.B.O. Around Business Opportunity
Tel. 049 59 700 20
Mail: info@abopportunity.it

× Come possiamo aiutarti?