Borgo Treviso 22, 35013 Cittadella (PD) Tel: +39 049 5970020 Email: info@abopportunity.it

Analizzando i dati Istat degli ultimi 7 anni di export – ABO News

Analizzando i dati Istat degli ultimi 7 anni di export – ABO News
14 Luglio 2021 Pier

14 Luglio 2021

Iniziamo -con oggi- un viaggio nell’export, con cadenza settimanale. 
Spazieremo dalla conoscenza di un mercato specifico, con una panoramica da scaricare, ad un dettaglio prodotto, passando per tutto ciò che gira attorno: dazi, pack, etichette etc. 

 Il nostro viaggio inizia con una panoramica dell’argomento export.
Analizzando i dati Istat degli ultimi 7 anni di export (2014-2020) e volendo aggiungere i dati del primo trimestre dell’anno in corso, questo il quadro che, ad oggi, appare: 

Andamento trimestrale delle esportazioni, valore in miliardi di euro
Fonte: Elaborazione di Pagella Politica di dati Istat 

Il picco negativo del 2020, ovviamente si fa sentire e si vede, con punto massimo raggiunto nel secondo trimestre dello scorso anno, in piena Pandemia.
Come facilmente visibile dal grafico, il 2019 è stato l’anno principe per l’export, nel nostro periodo di riferimento. 

Venendo all’attuale, il primo trimestre 2021, si è ben posizionato, in attesa dei dati del secondo trimestre.
L’export italiano in questo primo periodo dell’anno in corso, difatti, ha segnato un + 4,6% rispetto al primo trimestre del 2020, pari a 118 mld di euro, ed è positivo anche rispetto al 2019, che segnava poco più di 116 mld di euro, anno definito “record” da economisti ed esperti per quanto riguarda le esportazioni italiane. 

La bilancia commerciale italiana dell’export dei nostri prodotti Made in Italy ha poi registrato, ad aprile di quest’anno, un ulteriore balzo in avanti dell’interscambio con i paesi extra UE, segnando un +7,3% per le esportazioni.
La stima del saldo commerciale ad aprile 2021 è pari a +4.846 milioni, rispetto ad un -171 di aprile 2020. 

Su base mondiale, l’Italia si colloca tra i grandi dell’export, piazzandosi all’8^ posizione.
Nel periodo 2014-2019, le esportazioni sono maggiormente cresciute verso i paesi extra UE, mentre si sono stabilizzate verso i paesi dell’Eurozona in particolare. Il tutto sottolineato da una crescita regolare e costante, almeno fino al 2020, anno in cui si è registrato un calo dell’interscambio commerciale internazionale dovuto alla pandemia.
Volendo ampliare il range di riferimento, è posizionando la data iniziare al 2009, prima della crisi del 2020, per il Bel Paese, nei 10 anni di riferimento, l’interscambio è passato dai 589 miliardi del 2009 agli 803 miliardi del 2020 (898 miliardi del 2019).  

 

× Come possiamo aiutarti?